E-commerce

Creazione delle categorie di prodotto in Woocommerce – n. 12

Come abbiamo visto in precedenza, le categorie sono necessarie sia all’organizzazione interna del catalogo di prodotti sia per gli utenti che faranno affidamento proprio alle categorie per poter navigare il nostro shop in maniera efficiente.

Sebbene sia possibile assegnare e creare categorie direttamente dalla pagina di creazione del prodotto, è buona pratica crearle per tempo così da rendere il processo più semplice in fase di importazione o creazione dei prodotti.

Per creare una categoria di prodotti dobbiamo andare nella barra laterale alla voce “Prodotti > Categorie” da qui accediamo all’interfaccia di creazione delle categorie.

Categorie e sottocategorie

Possiamo creare le categorie primarie e successivamente creare le sottocategorie specifiche per ognuna delle primarie, nel caso sia necessario. Una buona regola in questo caso è quella di non eccedere creando molti livelli di categoria, nella maggior parte dei casi sarà sufficiente creare una categoria primaria, un primo livello di sottocategorie e magari un secondo livello di sottocategorie relativo ad esempio agli accessori o ricambi.

Nella finestra di creazione della categoria dobbiamo specificare il nome della categoria, lo “slug”, cioè il termine che verrà utilizzato per la creazione dei link alla categoria (senza accenti, caratteri speciali o maiuscole) e specificare se la categoria creata è una categoria primaria o se è “figlia” di qualche categoria o sottocategoria creata in precedenza.

È anche possibile inserire un’immagine che rappresenti la categoria e specificare il tipo di visualizzazione della categoria nella pagina archivio relativa, possiamo impostare la visualizzazione dei prodotti contenuti nella categoria, la visualizzazione delle sottocategorie o entrambi.

Categorie da file CSV

Le categorie possono anche essere create in fase di importazione dei prodotti da file CSV, il formato per la colonna categorie è il seguente: “categoria 1, categoria 2 > sottocategoria, categoria 3 > sottocategoria > sotto-sottocategoria, etc…

Nel caso in cui Woocommerce incontrerà categorie o sottocategorie esistenti queste verranno assegnate al prodotto, in caso contrario le categorie e sottocategorie non esistenti verranno create e successivamente assegnate.

Inserimento dei Prodotti

Inserire prodotti in Woocommerce è un processo abbastanza semplice che può essere fatto in principalmente con due modalità:

  • inserire i prodotti manualmente uno ad uno, oppure,
  • inserire tutto il nostro catalogo tramite l’importazione di un file CSV (Comma Separated Values) generato con un foglio elettronico come Excel o Google Spreadsheets.

Inserimento manuale

Per inserire i prodotti manualmente possiamo andare alla voce Prodotti nella barra laterale e cliccare su “Aggiungi Nuovo”.

La finestra di creazione del prodotto è simile a tutte gli altri editor di WordPress, in cima troviamo il nome del prodotto, subito sotto troviamo la descrizione del prodotto, questo testo comparirà nella tab “descrizione” nella pagina prodotto, sotto alla descrizione troviamo tutti i parametri del prodotto, la prima cosa che ci viene chiesta è la tipologia di prodotto; un prodotto può essere di diversi tipi:

    • Prodotto semplice
    • Prodotto Raggruppato (contenente più prodotti singoli, ad esempio un kit)
    • Prodotto esterno o Affiliato (ad esempio se promuoviamo prodotti di Amazon etc…)
    • Prodotto Variabile (ad esempio una t-shirt con diverse taglie, colori e disegni)

Dati del prodotto

Successivamente nella prima tab “Generale” troviamo l’inserimento del prezzo, possiamo anche aggiungere un prezzo di offerta con date di inizio e fine dell’offerta.

Sotto la voce “inventario” troviamo i campi per la gestione del magazzino, possiamo inserire la quantità, chiedere a Woocommerce di aggiornare la quantità ogni volta che uno o più pezzi vengano comprati, impostare lo stato del prodotto come “disponibile, esaurito o su ordinazione” e possiamo anche decidere se il prodotto può essere acquistato singolarmente o no.

Nella tab successiva chiamata “spedizioni” possiamo inserire tutti i valori che determineranno il costo della spedizione come: le misure, il peso e la classe di spedizione (come abbiamo visto in precedenza).

Nella tab Prodotti correlati possiamo inserire i codici dei prodotti di up-sell e cross-sell, i prodotti up-sell sono prodotti simili a quello che l’utente sta guardando, che noi consigliamo per qualche motivo (miglior profitto, o brand in evidenza ad esempio) mentre i prodotti cross-sell vengono promossi nel carrello, sono anche conosciuti come “acquisti compulsivi” e di solito possono essere prodotti correlati o accessori del prodotto che si sta acquistando, ma anche prodotti generici di cui abbiamo stock e vogliamo proporre, pensate ai cioccolatini alla cassa dei supermercati…

Attributi

La tab attributi è dove specifichiamo tutti gli attributi e le variazioni del prodotto in questione, ad esempio per una maglietta avremo l’attributo “taglia” con le variazioniS, M, L, XL” e l’attributo colore con le variazioni dei colori disponibili. Qui possiamo anche inserire attributi globali, cioè validi per tutti i prodotti come ad esempio brand e collezione (autunno, estate, etc…)

Descrizione breve

Altra cosa importante è la “descrizione breve”, si tratta di un testo che comparirà sotto il nome del prodotto e che a seconda del tema utilizzato potrà essere mostrato anche negli elenchi di prodotto, le pagine archivio di cui abbiamo discusso in precedenza.

Nella barra a destra infine, troviamo la possibilità di inserire ed assegnare le categorie del prodotto, i tags e le immagini del prodotto.

Inserimento massivo tramite importazione

Mentre la creazione dei prodotti eseguita manualmente può essere una buona pratica per piccoli shop con poche decine di prodotti, nel caso di un catalogo con centinaia di prodotti il processo potrebbe risultare lungo e abbastanza inefficiente.

Woocommerce in questo caso ci viene in aiuto permettendo l’importazione massiva dei prodotti da un file chiamato CSV.

Un file CSV altro non è che un foglio di calcolo, ad esempio generato con excel o google spreadsheets, che contiene i nostri prodotti divisi per righe con tutte le informazioni per ogni prodotto specificate in diverse colonne. È possibile scaricare un file di esempio contenente tutte le colonne che ci occorre riempire oppure creare un prodotto a mano e poi successivamente esportare un file contenente il prodotto creato e le relative colonne.

Importare un CSV

L’importazione da file CSV è un processo delicato e, per questo motivo, è consigliabile sempre effettuare una copia del nostro database, tramite il processo di esportazione, prima di caricare le nuove informazioni.

Per accedere alla funzione di import/export del database dobbiamo cliccare sulla voce “Prodotti > Tutti i Prodotti” nella barra laterale e poi cliccare sull’opzione desiderata (importa o esporta)

Una volta che avremo completato il nostro file di database con tutte le informazioni richieste possiamo avviare il processo di importazione da “Prodotti > Tutti i Prodotti > Importa”.

Crea o Aggiorna

Woocommerce ci permette di eseguire due tipi di importazione, la creazione di nuovi prodotti o l’aggiornamento di prodotti esistenti.

In entrambi i casi il discriminante per capire se un prodotto esiste o meno è la colonna ID o la colonna COD. La colonna ID rappresenta un numero progressivo assegnato da Woocommerce a tutti i nostri prodotti, per differenziarli all’interno del database, mentre la colonna COD corrisponde allo SKU (Stock Keeping Unit) o codice del prodotto, normalmente assegnato dal produttore.

Avviando l’importazione ci verrà chiesto di “mappare”, cioè far coincidere le colonne presenti nel nostro file con i campi previsti da Woocommerce, ad esempio noi potremmo aver utilizzato la colonna “codice” che andrà mappata con il campo COD di Woocommerce.

Valori per il file CSV

Per avere un’idea completa di tutti i campi e del tipo di valori accettati (numerico, alfanumerico o booleano) potete fare riferimento alla tabella pubblicata da Woocommerce a questo indirizzo: https://github.com/woocommerce/woocommerce/wiki/Product-CSV-Import-Schema#csv-columns-and-formatting

Software gestionali

È anche possibile collegare ed integrare Woocommerce con il vostro software gestionale attraverso l’uso di plugins specifici o integrazioni ad-hoc create da un programmatore ed eseguire l’importazione direttamente da lì.

In questo caso, probabilmente, vorremmo anche configurare Woocommerce ed il software gestionale in modo che possano scambiarsi informazioni circa gli ordini, i clienti, i fornitori, i prezzi e lo stock disponibile per ogni prodotto.

Dato l’elevato numero di plugins e software gestionali esistenti, non ci soffermeremo su questa parte della configurazione e vi rimando alla documentazione del vostro gestionale per quanto riguarda questa integrazione.

Impostazione delle email automatiche

Woocommerce offre la funzionalità di invio di automatico di email sia per i clienti del negozio che per il manager. Per impostare il contenuto e l’aspetto di queste email basta andare alla voce Woocommerce > Impostazioni > Email, accessibile come al solito dalla barra laterale di WordPress. I messaggi che possiamo configurare sono i seguenti;

Messaggi per il Manager

Nuovo Ordine

Ordine Cancellato

Ordine Fallito

 

Messaggi per il Cliente

Ordine in attesa

Ordine in lavorazione

Ordine Completato

Ordine Rimborsato

Dettagli dell’ordine e ricevuta

Nota per il cliente

Reset della Password

Nuovo Account creato

Per tutte queste emails possiamo personalizzare alcuni parti dell’aspetto ed inserire informazioni relative al nostro negozio/società.

Possiamo inserire i seguenti valori personalizzati:

    • Nome del Mittente
    • Indirizzo Email del mittente
    • Immagine di Intestazione (es: logo del negozio)
    • Testo per il Footer (es: ragione sociale, p.iva, recapiti ed indirizzo)
    • Colore di base
    • Colore dello sfondo
    • Colore dello sfondo del messaggio
    • Colore del testo del messaggio

Una volta inseriti i valori nei rispettivi campi, possiamo vedere un’anteprima del template dell’email con le nostre personalizzazioni e successivamente salvare le informazioni inserite.