Content Marketing

Google Trends, come utilizzarlo e perché

Google Trends è uno strumento gratuito di Google che fornisce dati e grafici sulla popolarità di ricerche specifiche in Google e YouTube.

Google Trends è una funzione di ricerca di tendenze che mostra la popolarità di un termine di ricerca in Google. È possibile visualizzare se una tendenza è in aumento o in diminuzione. Inoltre puoi trovare approfondimenti demografici, argomenti correlati e domande correlate per aiutarti a capire meglio le tendenze di Google.

CI sono dei Trucchi da poter utilizzare?!

#1. Trova il volume di ricerca dei trends

Questa è la funzione di ricerca per parole chiave che tutti noi conosciamo e amiamo.

Digita una parola chiave in Google Trends e vedrai l’andamento di quella parola chiave nell’ultimo anno.

Questa funzione è utile per due motivi:

  • In primo luogo, è possibile trovare facilmente le parole chiave che stanno diventando super popolari. In questo modo, è possibile creare contenuti intorno a parole chiave che sempre più persone cercano.
  • In secondo luogo, Google Trends può aiutarti a EVITARE parole chiave che stanno diventando meno popolari.

#2. Trova parole chiave correlate

Questa è in realtà la mia caratteristica preferita all’interno di Google Trends.

Certo, è bello vedere come una parola chiave fa tendenza.

Ma si possono ottenere più o meno gli stessi dati dal Google Keyword Planner.

Ma ciò che rende Google Trends VERAMENTE potente è il fatto che fa emergere nuove parole chiave che fanno tendenza.

Ecco come fare:

Per prima cosa, fai una ricerca su Google Trends proprio come faresti normalmente. Poi, scorri verso il basso fino alla tabella “Query associate” e troverai l’elenco di parole chiave di Google che considerano strettamente correlate a ciò che hai appena digitato.

Ma questi non sono termini di ricerca qualsiasi. Sono parole chiave di tendenza.

Infatti, Google ti mostrerà l’esatto aumento in % del volume di ricerca per le ricerche correlate presenti nell’elenco.

 

#3. Trova le parole chiave “Impennata”

Avrai notato che Google a volte sostituisce la crescita % con la parola “Impennata”.

Che cos è?

Secondo Google, “Impennata” significa che Google non dispone di dati di volume di ricerca sufficienti per una differenza % “prima” e “dopo” significativa.

Quindi, per ogni termine di ricerca che cresce oltre il 5000%, lo contrassegnano come “Impennata” invece di indicare la percentuale esatta.

Queste parole chiave “Impannata” sono alcune delle migliori parole chiave in circolazione perché non sono ancora competitive!

Il che significa che è possibile posizionarsi in alto su Google per questa parola chiave senza una tonnellata di backlink.

Poi, quando la parola chiave diventa popolare, sarai in cima ai risultati di ricerca di Google.

Lo svantaggio di questo approccio è che alcune di queste parole chiave “Impennata” sono soltanto parole chiave di moda. Cresceranno per qualche mese… e moriranno completamente.

Quindi non ti consiglio di concentrare tutta la tua attività su una parola chiave di Impennata.

Ma se creo un singolo post del blog o un video di YouTube intorno a una parola chiave di “Impennata” che alla fine morirà?” Beh, allora… avrai ottenuto qualche mese di traffico da quel contenuto.

E se una parola chiave di “Impennata” continua a crescere, avrai un vantaggio da primo arrivato che renderà difficile per chiunque altro entrare e superarti.

#4. Trova argomenti correlati per i contenuti di blog e contenuti video

Ti ho appena mostrato come utilizzare le tendenze di Google per trovare le query di ricerca correlate, ma ricorda bene che puoi usarlo anche per trovare argomenti correlati.

Google ha una tabella accanto a “Query associate” chiamata “Argomenti correlati”.

Questa è la stesso concetto di “Query associate”, ma invece di concentrarsi su ricerche specifiche, questo mostra quali sono gli argomenti più ampi che la gente cerca.

Per esempio, se inserissimo la parola “DIETA”, gli “Argomenti correlati” sarebbero tanti:

  • Riso Scotti
  • Fiorello
  • Ipoglicemia ecc…

Sono tutti argomenti che Google considera strettamente correlati al termine appena digitato e puoi creare un’intera serie di post sul blog, video o post sui social media su questi argomenti correlati.

Naturalmente, per ognuno di questi argomenti è ancora necessario effettuare un ulteriore approfondimento per trovare parole chiave specifiche. Ma gli argomenti ti aiutano a trovare argomenti correlati che sono difficili da trovare da soli.

Passa da “più cercate” a “In Aumento” e Google ti proporrà argomenti nuovi e diversi che ricevono costantemente una grande quantità di ricerche ogni mese.

#5. Trova le parole chiave per i video di YouTube

La maggior parte delle persone usa Google Trends per trovare le parole chiave che le persone usano nel motore di ricerca di Google, ma vi dò una chicca, Google Trends è anche OTTIMO per la ricerca di parole chiave su YouTube.

Per utilizzare Google Trends per la ricerca di parole chiave video, basta digitare una parola chiave che permetta di cercare un video e, con il menu a tendina, passare da “Ricerca Google” aRicerca su YouTube”.

E in questo modo si può vedere se questa parola chiave fa tendenza su YouTube.

 

#6. Cerca le tendenze di ricerca locali

Se gestisci un’attività locale che serve un’area specifica in Italia, allora devi assolutamente controllare “Interesse per regione”.

Questa funzione mostra l’andamento di questa parola chiave in diverse città e regioni.

Perché è importante?

Se, ad esempio che gestisci un ristorante e stai pensando a una nuova linea di dolci Chetogenici, inserendo la parola nella ricerca, il volume di ricerca di Google per questa parola chiave varia di molto da una regione ad un’altra e anche per città.

Questa funzione può anche aiutarti a trovare le parole chiave per il local SEO.

Ad esempio, se stai pensando di ottimizzare il tuo sito web locale intorno al termine “Primo da asporto”, vorrai sicuramente controllare prima l’interesse di ricerca nella tua città.

Se noti che un numero maggiore di persone sta cercando questo servizio nella tua città, allora probabilmente vorrai aggiungere quella parola chiave al tuo sito e al tuo profilo Google My Business.

#7. Scopri idee completamente nuove per le parole chiave

È possibile utilizzare Google Trends per il SEO senza dover cercare una parola chiave specifica.

Sto parlando di “Ricerche di tendenza”, una funzione che mostra i dati in tempo reale per le ricerche che hanno avuto un picco nelle ultime 24 ore.

Il lato negativo dell’utilizzo di questa funzione per la ricerca di parole chiave è che, la maggior parte di queste parole chiave, è una tendenza a breve termine. Nella maggior parte dei casi, non vale nemmeno la pena creare un post sul blog del tuo sito.

Ma ogni tanto ci si imbatte in una parola chiave o in un argomento che non è una moda passeggera di 24 ore.

#8. Confronta le richieste di ricerca dei concorrenti

Conoscere la concorrenza è uno dei fattori più critici nella gestione di un business. E non solo in generale.

L’analisi della concorrenza porta ad un miglioramento del SEO.

Per confrontare più termini, usa la funzione “+ Confronta” ed inserisci, ad es., due “termini” confrontandoli in tempo reale.