Analytics

Analisi Web – il controllo prima di tutto

Grazie alla web analytics possiamo, per esempio, capire come sta andando una campagna, quali modifiche apportare, come aumentare la visibilità e le conversioni.

In poche parole, la web analytics è al tempo stesso il cuore e il cervello di ogni strategia web marketing.

infatti, nella fase iniziale di qualsiasi strategia, SEO, SEM, Social, il cliente si vedrà richiedere da parte del consulente l’accesso ai dati di analytics.

Solitamente quelli di Google Analytics, Search Console ma anche Log Analyzerinsights di Facebookstatistiche delle applicazioni mobileeye-tracking ecc.

Sono tutte statistiche di monitoraggio necessarie a comprendere “come sta andando” un sito web, o una specifica campagna Google Ads.

Tuttavia i numeri, da soli, non ci dicono molto e anzi interpretati in modo non corretto possono fornirci indicazioni addirittura errate.

Dietro i numeri, dietro le percentuali, deve esserci un’attenta analisi e interpretazione degli stessi che si traduce in indicazioni puntuali sui necessari interventi da attuare per visibilità e l’usabilità.

Sia in fase di nuovi progetti che in fase di progetti ampiamente avviati, la web analytics riveste un ruolo vitale.

Nello specifico l’analisi dei dati e la loro corretta interpretazione, possiamo:

  • tracciare gli obiettivi  e monitorarli nel tempo;
  • individuare eventuali problematiche di usabilità;
  • individuare aree di miglioramento;
  • perfezionare i risultati già ottenuti.

Combinando le informazioni provenienti da diverse piattaforme, da diversi strumenti e da differenti attività di marketing on-line e grazie anche all’utilizzo dei  big data, è possibile arrivare a un grado di analisi decisamente professionale.